en English
La nostra Accademia

Stabilizzatori UV per materie plastiche: cosa devi sapere

Condividi su Facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
stabilizzatori UV per materie plastiche principali
Molte materie plastiche come il polietilene vengono utilizzate per applicazioni che richiedono la stabilizzazione ai raggi UV. Questo articolo ti consentirà di familiarizzare con vari stabilizzatori UV.
Tabella dei Contenuti

Introduzione

Lo sai che la plastica? Dimensione del mercato dello stabilizzatore UV si prevede di raggiungere i 2,389.9 milioni di dollari entro il 2025? Si prevede che questa cifra triplicherà ulteriormente entro il 2050. Nel caso ti stia chiedendo cosa sta attirando quei numeri enormi nel mercato degli stabilizzatori, ricorda l'uso della plastica nel nostro quotidiano.

La crescita è dovuta all'ampio utilizzo di stabilizzanti UV in plastica che sta crescendo in uso. Dall'inizio della produzione di massa della plastica nel 1940, è diventata parte della nostra vita. Entro il 2020, la produzione globale di plastica era aumentata a 360 milioni di tonnellate. Entro il 2050 la produzione di plastica dovrebbe triplicare. Ciò indica un maggiore uso di stabilizzanti UV.

stabilizzatore UV 2
Stabilizzatore UV

Molte materie plastiche come il polietilene vengono utilizzate per applicazioni che richiedono la stabilizzazione ai raggi UV. Questo articolo ti consentirà di familiarizzare con vari stabilizzatori UV. Imparerai su,

  • Come si degradano le plastiche
  • Cosa sono stabilizzati ai raggi UV?
  • Radiazione UV di intensità 
  • E molto altro

Entra subito!

Come evitare la degradazione dei raggi UV

Esistono molti modi per evitare la degradazione UV nella plastica. Puoi usare stabilizzatori, assorbitori o bloccanti. 

Per alcune applicazioni esterne, l'aggiunta di nerofumo intorno proteggerà dal processo di blocco. 

Inoltre, i pigmenti come il biossido di titanio sono efficaci. Anche i composti organici come i benzotriazoli sono assorbitori che assorbono i raggi UV. 

assorbitori di raggi ultravioletti
assorbitori di raggi ultravioletti

Il principale meccanismo di protezione consiste nell'aggiungere uno stabilizzatore. Quello comune è HALS (stabilizzatore della luce dell'ammina ostacolata). Questo assorbe i gruppi eccitati e impedisce la reazione chimica dei radicali.

Gli additivi vengono utilizzati in combinazione per produrre una protezione UV speciale.

Cosa sono gli stabilizzatori UV?

Gli stabilizzanti plastici sono additivi chimici che possono essere aggiunti ai materiali plastici per scoraggiarne la degradazione. Gli stabilizzatori consentono di produrre la plastica con meno difetti, ne prolungano la vita utile e ne facilitano il riciclaggio.

Il degrado della plastica si traduce in

  • Screpolatura
  • sfarinamento
  • Sbiadimento del colore
  • Lungo di proprietà meccaniche come resistenza alla trazione ecc

Gli stabilizzanti UV rallentano questo processo di degradazione.

Intensità delle radiazioni UV – KLY Concept

Le radiazioni UV influiscono sui materiali utilizzati nella produzione di tessuti. La radiazione UV provoca un degrado che influisce sulla resistenza dei mattoni di base come fibre e strisce.

L'intensità della radiazione UV varia ed è proporzionale all'intensità della radiazione solare nelle varie regioni geografiche. L'intensità della radiazione UV è misurata in Langley a Kly (Kilolangley). 

Il KLY esprime energia dalla radiazione UV ricevuta a un m2 per anno. Prendi nota che le regioni del mondo sono mappate in base all'intensità della radiazione UV.

mappa del mondo di klangley
mappa del mondo di klangley

I materiali plastici sono protetti dagli effetti dei raggi UV da stabilizzatori UV. La stabilizzazione plastica dagli effetti della radiazione UV è controllata dall'intensità della radiazione nelle singole aree.

Facciamo un esempio. Il livello medio di radiazione UV nell'Europa occidentale varia da 80 a 100 KLY all'anno. I livelli di radiazione UV di altre regioni sono i seguenti:

  • Australia 180KLY
  • Europa centrale 100KLY
  • Regione polare 60KLY

Ciò significa che reti o teloni con un valore KLY di 400 possono resistere agli effetti nocivi dei raggi UV per un minimo di 5 anni. Successivamente, la resistenza alla trazione dovrebbe essere almeno il 50% del valore originale.

La durata della vita può essere più lunga o più breve. Dipenderà dai cambiamenti nella quantità di luce solare e da altre condizioni atmosferiche, ad esempio temperatura, umidità e riflessione dalla neve.

EyouAgro Prodotti stabilizzati UV hanno valore Kly, Indicato. Il valore fornisce la durata prevista in condizioni normali. Il trattenuto rafforzare dopo il dato periodo Kly dovrebbe essere almeno del 50%.

Per evitare grandi perdite di forza, è necessario scegliere una stabilizzazione superiore all'intensità della radiazione UV nella propria zona.

Gli stabilizzanti UV resistono alla degradazione che le materie plastiche subiscono sotto gli effetti di:

  • Luce del sole
  • raggi UV
  • calore 
  • e reazione con ossigeno

Perché aggiungere stabilizzanti alla plastica?

L'aggiunta di stabilizzanti UV a un polimero migliora l'aspetto e la durata complessiva dei prodotti. La scelta di uno stabilizzatore dipende da:

  •  Superficie da proteggere
  •  Vita funzionale prevista
  • E la sensibilità della fotodegradazione

Per i prodotti che richiedono una lunga durata, durante il processo di produzione vengono aggiunti stabilizzanti UV sia all'aspirazione che alla laminazione. Gli stabilizzatori UV nelle materie plastiche agiscono come

  • Assorbe i raggi UV
  • Conversione dell'energia in calore a basso livello

La sostanza chimica negli stabilizzanti agisce in modo simile alla crema solare che protegge la pelle dalle scottature

Il filato dei prodotti Euro incorpora stabilizzatori di protezione contro l'ossidazione e dai raggi ultravioletti alla luce solare

La nostra fibra è protetta in modo che 360kluy sia 3 anni di esposizione, mantiene il 70% delle sue proprietà meccaniche iniziali

Metodi di stabilizzazione UV

o Rivestimento

Questo è un metodo semplice ed efficace per ottenere la stabilizzazione UV nei polimeri. I polimeri sono rivestiti con materiale inerte. 

Ad esempio, vengono preservate la struttura e l'integrità chimica della resina polimerica. Questo perché lo strato aggiunto impedisce alle radiazioni dannose di attraversare e distruggere i legami.

o Assorbimento

Inoltre, il processo di assorbimento include additivi alla resina polimerica. Assorbe i raggi UV in entrata. Quindi lo converte in calore proteggendo così i legami polimerici dai danni.

Tuttavia, questi additivi prendono di mira i raggi nell'intervallo dello spettro. Questo li rende adatti a una vasta gamma di tipi di polimeri.

 Prodotti per la stabilizzazione UV

Questo metodo utilizza Prodotti stabilizzanti UV. I raggi di energia UV vengono assorbiti. Gli stabilizzanti utilizzano processi chimici per ottenere ciò e proteggere i legami di carbonio dagli effetti della degradazione

Quencher

I quencher sono additivi che raggiungono la stabilizzazione ai raggi UV. Agiscono come agenti di trasferimento di energia. E trasferire l'energia dalle catene polimeriche a se stesse 

Scavenger di particelle

Queste sono particelle di base che vengono aggiunte alle resine polimeriche. Una volta aggiunti, eliminano e intrappolano i radicali carichi. 

Ciò previene ulteriori danni alle catene polimeriche. Gli spazzini producono le più grandi categorie di protettori UV. Sono rappresentati dal gruppo Hindered Amine Light Stabilizers (HALS).

Gli spazzini hanno un ulteriore vantaggio nel legare gli additivi al polimero a livello molecolare.

Metodi per prevedere la reazione della plastica ai raggi UV

metodi per prevedere la reazione della plastica agli uv 2
metodi per prevedere la reazione della plastica agli uv 2

La reazione plastica alla radiazione UV determina quale metodo di stabilizzazione UV sarebbe il migliore. Ecco alcuni comuni:

  • ASTM D2563 e ASTM D 4459

Pratiche comuni per l'esposizione all'arco Xenon della plastica. Questo per applicazioni esterne e interne.

  • ASTM G154 e ASTM D 4329

Pratica normale per l'utilizzo di apparecchi a lampade UV fluorescenti per l'esposizione di materie plastiche.

  • ISO 4892

Un processo di esposizione a sorgenti luminose di laboratorio per vari tipi di polimeri.

Conclusione

Esposizione a Radiazioni UV dalla luce del sole degraderà i tuoi materiali plastici nel tempo. 

Per evitare il degrado, la plastica dovrebbe essere rinforzata con stabilizzanti UV per mantenere le proprietà a lungo termine. 

At  www.eyouagro.com i nostri tessuti per la protezione delle colture come le reti e le coperture in telone sono stabilizzati ai raggi UV per una maggiore durata.

Devi inviare un'e-mail [email protected] per tutte le informazioni sui prodotti stabilizzati ai raggi UV.

Ehi, sono Kevin Lyu, il fondatore di eyouagro.com , Azienda a conduzione familiare
Un esperto di specialista tessile di protezione dell'agricoltura.
Negli ultimi 26 anni, abbiamo aiutato 55 paesi e oltre 150 clienti come fattorie, frutteti e vigneti a proteggere le loro piante. Lo scopo di questo articolo è condividere con le conoscenze legate all'agricoltura la crescente protezione per rendere la pianta più sana e più forte.
Siamo a tua disposizione per qualsiasi informazione tecnica o commerciale

CERTIFICAZIONI

EYOUAGRO rispetta gli standard di qualità

ISO 9001 2015
Ukas Iaf

Facciamo una chat

RICHIEDI UN PREVENTIVO
prenotazione eyouagro 1
Acquisto di agrotessili
per il tuo frutteto dalla Cina?

Leggi Dieci consigli per risparmiare sui costi per l'acquisto di agrotessili dalla Cina

Facciamo una chat
RICHIEDI UN PREVENTIVO

Ti contatteremo entro 1 giorno lavorativo, ti preghiamo di prestare attenzione all'e-mail con il suffisso “@eyouagro.com”

Facciamo una chat

Fai domande

Facciamo una chat

Richiedi brochure